mercoledì 22 luglio 2009

chopper project






cazzo...
faccio un salto sul blog psycho wheels e tra le tante belle foto del suo recente pellegrinaggio nella california "peccatrice" salta fuori questo ironhead project su telaio di ispirazione Motorshop, imbastito da Brandon di Mullins Chaindrive.
servirebbe ancora il teletrasporto per fare un salto tutte le sere, prima di cena, a vedere come procedono i lavori,

6 commenti:

mike ha detto...

..il carter primaria e' incredibile,in fusione e con la oak leaf harley che e' da sempre uno dei loghi factory che preferisco,e' talmente bello che fa quasi passare in secondo piano il megalavoro di Brandon.Lui con i metalli e' un vero talento,battilastra,stampi per fusioni,telai,macchine a controllo,'un gli fa paura nulla!

christiano ha detto...

l'attitudine di brandonegro mi entusiasma...sin da choppertown nella scena quando mostra il tattoo col casco di capt america...
la moto è indubbiamente un manifesto.
figata il fazzoletto col cuore.

bella vilmino

Ballbreakers ha detto...

Ciao Vilmino...per ora, per quanto mi riguarda il progetto sta procedendo dimolto ma dimolto bene!!! Il Carter primaria mi fa impazzire, per non parlare dei cerchi...fantastici!!!!!!!
Ciaoooo a presto!!!

Mousy ha detto...

Ecco , ti ci vedrei proprio bene caro vilmo su questo gran mezzo.....



p.s.... niente cuoricino sul fazzoletto pero'.......! ihihihihih...

loserrules ha detto...

questo ferro mi mette davvero k.o.
avete visto le foto del lavoro che sta facendo sul peanut sporty?
fossi nel tipo, visto le sue capacità e i contatti che certo non gli mancano, ci metterei dietro un bel cerchio 12 razze american wheels da 18", tanto per fare ancora più contrasto con l'avantreno leggerissimo, tra l'altro le piastre, che fa lui, sono proprio belle, narrowissime!

baster ha detto...

tanto di cappello al signore!!!